VISITA ORTOPEDICA DEL PIEDE A PARMA

La visita specialistica ortopedica del piede esamina la struttura e la funzionalità del distretto piede-caviglia. Il piede svolge le funzioni fondamentali di garantire stabilità alla posizione eretta, assorbire larga parte del peso corporeo e grazie alla sua complessa anatomia rendere possibile all’uomo di camminare, correre, saltare e camminare su superfici irregolari.

STRUTTURA PIEDE E SINTOMATOLOGIE

Il piede è una struttura molto complessa, in cui sono presenti 26 ossa, 33 articolazioni e più di un centinaio di muscoli, tendini e legamenti. E’ una delle aree più soggette a sollecitazioni durante le normali attività quotidiane, a rischio maggiore di patologie acute, invalidanti o degenerative, così come di traumi di differente gravità. Il dolore al piede è un sintomo che può avere origine da cause muscolo-scheletriche, vascolari, neurologiche o dermatologiche.

PRENOTA UNA VISITA ORTOPEDICA DEL PIEDE PRESSO IL POLIAMBULATORIO GEMINI A PARMA

Sono disponibili presso il Poliambulatorio Gemini una serie di prestazioni Ortopediche, che possono essere effettuate singolarmente o all’interno di pacchetti prevenzione.

MEDICI DI REPARTO

CARAVAGGIO dott. Francesco

PRESTAZIONI

Visita specialistica al piede
Visita di controllo
Infiltrazione

La visita ortopedica specialistica del piede non richiede alcuna preparazione particolare da parte del paziente. 

Durata della visita: fino a  30 minuti.

Contatta la segreteria per fissare un appuntamento:

0521985454

 

o prenota online

PATOLOGIE

Le patologie del piede e della caviglia, spesso dolorose o causa di instabilità, includono i casi seguenti:

  • Alluce rigido
  • Alluce valgo
  • Artrosi
  • Borsite del tendine di Achille
  • Condropatie
  • Distorsioni
  • Dito a martello
  • Fascite plantare
  • Metatarsalgia
  • Neuroma di Morton
  • Piede cavo
  • Piede piatto
  • Sindrome del tunnel tarsale
  • Sindrome di Haglund

VISITA

La visita ortopedica specialistica del piede permette di indagare le cause delle patologie, che possono avere origine genetica, neurologica o legata a sovraccarichi ed eccessive sollecitazioni di particolari aree del distretto piede-caviglia. 

Con la formulazione di una diagnosi definitiva è possibile stabilire la terapia adeguata per il ripristino della funzionalità corretta del piede. La valutazione dei trattamenti è sempre stabilita in funzione dell’età del paziente, delle necessità deambulatorie quotidiane, dell’attività sportiva e di possibili obiettivi agonistici.

ESAMI STRUMENTALI

I parametri che emergono da radiografie, ecografie e risonanze magnetiche eseguite in vista della visita specialistica consentono all specialista l’identificazione di una diagnosi certa, e la più corretta stesura di uno specifico piano terapeutico. In alternativa, in base all’anamnesi e valutazione preliminare, lo specialista può richiedere di sottoporsi a indagini diagnostiche specifiche a visita terminata, per una successiva valutazione approfondita.

È quindi sempre importante portare con sé eventuali cartelle mediche e referti di analisi precedenti.