• 17 MAG 17
    • 0
    Prevenzione: Fibrillazione Atriale, diffusa quanto sconosciuta

    Prevenzione: Fibrillazione Atriale, diffusa quanto sconosciuta

    La fibrillazione atriale è la più diffusa forma di aritmia cardiaca al mondo ed è un fattore di rischio importante per l’ictus cerebrale (la terza causa di morte dopo le malattie cardiache ed i tumori, la seconda di demenza e la prima di invalidità).

    Il 15% degli ictus è causato da un’embolia cerebrale che parte dal cuore: la fibrillazione atriale è la condizione che più di frequente si associa a questa patologia.

    Per diagnosticare una fibrillazione atriale basta una visita cardiologica con l’ECG o con una registrazione del tracciato nelle 24 ore, detta Holter-ecg.

    L’ecocardiogramma è un facile strumento per rivelare la presenza di anomalie cardiache alla base della fibrillazione atriale. La prima è la cardiopatia ipertensiva associata ad ipertrofia del muscolo cardiaco; una seconda, meno frequente, è rappresentata dalla malattia valvolare. In una importante percentuale di casi alla base dell’aritmia cardiaca può essere anche una disfunzione tiroidea.

    Fino a tutto giugno con il nostro pacchetto avrai ECG, visita, ecografia e holter con le migliori attrezzature a € 198,00 anziché € 250,00. Prenota la tua visita con pacchetto completo in offerta al al 0521 985454 o con una mail segreteria@geminimedicina.it

     

    Gemini_Post-Fibrillazione-Atriale

    .